Atlantis Club | Destinazioni

Porto Santo

L’isola dorata del Portogallo

Porto Santo è un’affascinante isola portoghese della regione autonoma dell’arcipelago di Madeira, al largo delle coste del Marocco, conosciuta anche come i “Caraibi d’Europa”. Questo appellativo deriva dal fatto che l’isola è circondata da un meraviglioso mare cristallino ed è percorsa da una lunga spiaggia di sabbia dorata che ricorda i paradisi tropicali ed esotici. Lunga 9 chilometri e intervallata da dune e palme, nel 2012 è stata inoltre premiata come la miglior “Spiaggia delle dune” del concorso le “Nuove 7 Meraviglie – le spiagge del Portogallo”.

Porto Santo, isola dalla natura incontaminata, è la meta ideale per chi desidera una vacanza di mare e relax assoluto, dove è possibile godere delle proprietà terapeutiche del mare e della spiaggia.

Per i più avventurosi, l’isola offre anche un moderno campo da golf, molteplici escursioni e una grande varietà di specialità culinarie per gli amanti della carne e del pesce. Porto Santo è raggiungibile in poche ore con voli diretti dall’Italia, con la comodità di atterrare direttamente sull’isola. L’isola di Porto Santo, lunga 10 chilometri e larga 6, è situata nell’Oceano Atlantico, a ovest delle coste del Marocco e a 50 chilometri a nord-est dall’isola di Madeira.

Lungo la costa meridionale padroneggia la spiaggia dorata, mentre lungo quella settentrionale sono presenti impervie e affascinanti scogliere a picco sul mare.

CLIMA

Il clima dell’isola è considerato eccezionale, secco e stabile, con una variazione stagionale minima. La media delle temperature diurne varia indicativamente tra i 18 e i 27 gradi tutto l’anno, mentre le minime oscillano dai 15 ai 21 gradi circa. La gradevole brezza dei venti rende sopportabili anche le giornate più calde. Grazie al suo clima secco che colora il paesaggio di ombre nei toni del giallo e dell’ocra, Porto Santo è conosciuta come “l’isola d’oro”, Ilha Dourada. 

FUSO ORARIO

Rispetto all’ora italiana, quella di Porto Santo è indietro di 1 ora, anche quando vige l’ora legale. 

DOCUMENTI E VISTI

Per entrare in Portogallo è necessaria  la carta di identità valida per l’espatrio che non sia stata rinnovata tramite timbro. In alternativa è possibile utilizzare anche il passaporto in corso di validità.  

VACCINAZIONI

Non sono richieste vaccinazioni particolari, ma è consigliabile portare con sé dall’Italia i farmaci di uso personale e la tessera sanitaria per poter usufruire gratuitamente dei servizi previsti dall’assistenza sanitaria pubblica.

LINGUA

La lingua ufficiale di Porto Santo è il portoghese, ma l’italiano è comunque molto diffuso.

VALUTA

La moneta ufficiale dell’isola è l’Euro.

ELETTRICITÀ

La corrente è a 220 V con prese elettriche europee. 

CURIOSITÀ

Fondamentali sono il mare e la sabbia in cui i medici hanno individuato proprietà terapeutiche che, come scientificamente testato, posseggono iodio, magnesio e calcio, particolarmente indicati per la cura di alcuni malanni.

SAFARI E SAPORI (1 giorno)

A bordo della jeep si percorrono le strade sterrate che portano a Ponta da Canaveira, una spettacolare terrazza naturale a picco sul mare. L’itinerario prosegue fino a Miradouro das Flores, un bellissimo belvedere dal quale si gode una magnifica veduta dell’isola dalla spiaggia alle montagne, fino alle coste di Madeira. Si procede verso Pico Ana Ferreira per osservare le “canne d’organo”, un fenomeno di erosioni di rocce molto raro. Avanzando verso nord sarà possibile visitare un giardino botanico privato, conosciuto anche come Quinta das Palmeras, con zona relax annessa. Pranzo in un ristorante caratteristico e visita del lato selvaggio dell’isola: Pico Castelo, Pico do Facho e Serra de Dentro e de Fora. La giornata termina a Miradouro da Portela, per la rinomata “sosta cartolina”.

GITA IN KATAMARANO (½ giornata)

Partendo dal porto si navigherà alla volta dell’ilhèu de Ferro per fare una sosta di snorkeling passando per l’ilhèu de Baixo o da Cal, luoghi inaccessibili via terra. Questa escursione è perfetta non solo per gli amanti del mare, ma anche per chi desidera prendere il sole, nuotare, o semplicemente godere dello spettacolo sperando nell’arrivo di balene e delfini. 

MADEIRA IN BARCA (2 giorni 1 notte)

A bordo del traghetto si parte per visitare la magnifica isola di Madeira, ancora poco conosciuta al turismo di massa, ricca di acque e cascate, considerata una delle perle del Portogallo. L’itinerario inizia dal famoso Mercado dos Lavradores, per proseguire poi verso i meravigliosi paesaggi di mare e montagne mozzafiato, segnati dalla presenza dei fiori esotici noti in tutto il mondo.

PASSEGGIATA ALL’ILHEU DE CIMA (½ giornata)

La giornata inizia a bordo di un gommone che porta fino all’Ilheu de Cima, dove si prosegue a piedi per raggiungere il faro. Questo punto di vista regala emozioni uniche, da dove è possibile osservare la meravigliosa parte est dell’isola di Porto Santo. 

TREKKING A PICO BRANCO (½ giornata)

Porto Santo offre numerosi scenari naturalistici perfettamente adatti al trekking, non particolarmente impegnativi, che attraversano terre e paesaggi incantevoli, passando per Pico Branco e Terra Cha. 

 

Possibili variazioni, aggiunte, o cancellazioni al programma delle escursioni potranno verificarsi nel caso in cui le condizioni atmosferiche non permetteranno uno svolgimento dell’escursione in piena sicurezza.

 

GOLF

Il Porto Santo Golfe, disegnato dal grande campione spagnolo Severiano Ballesteros, è inserito in un meraviglioso contesto scenografico che regala ai giocatori la sensazione di essere completamente immersi nella natura. Le prime 9 buche si snodano in una zona collinare con larghi crepacci che si sono formati sulle montagne a causa della quasi totale assenza di vegetazione, caratteristica presente in quasi tutta l’isola. Queste buche sono forse meno spettacolari delle successive, ma piacevolissime da affrontare in gioco poiché, per merito di barriere naturali, sono protette dal vento. Una piccola disattenzione del golfista può costargli una palla nei numerosi bunker e laghetti artificiali, capaci di rendere il gioco più interessante.

Il bellissimo paesaggio che fa da sfondo alle prime 9 buche è solo una premessa della spettacolarità e della difficoltà che il giocatore incontra nella seconda parte del percorso, le prime avvisaglie di difficoltà s’intravedono subito sulla buca 10, con un lago di fronte al tee shot pronto ad accogliere tutte le palline di un drive sbagliato. La buca 13 è invece l’inizio della scogliera che costeggia le 3 buche più straordinarie del percorso. La suggestiva bellezza panoramica delle pareti a strapiombo sull’oceano possono facilmente distrarre anche il giocatore più concentrato: non è raro trovare i golfisti del flight fermi in contemplazione di fronte a questa vista meravigliosa che pochissimi campi al mondo offrono. Su queste buche, dove a volte sferza un forte vento, il gioco subisce delle difficoltà che solo la bravura di un giocatore esperto riesce a superare. La buca 14 è la più affascinante e difficile del percorso, netto dog leg a destra con la scogliera che fa da argine al fairway; a seconda del vento il giocatore esperto può rischiare il taglio sopra l’oceano, anche se è consigliabile aggirarlo e proseguire lungo un sicuro fairway. Le ultime buche verso la club house sono il completamento di un magnifico percorso che esalta la bravura, la tecnica e la fantasia del grandissimo Severiano Ballesteros, disegnatore del campo. Queste buche rimandano alle scogliere dei campi irlandesi, ma, a differenza di Dublino e dintorni, qui il clima è molto più favorevole.

La manutenzione del percorso è ottima e i green velocissimi. Il campo di Porto Santo è frequentabile 365 giorni all’anno grazie alle temperature dell’isola che oscillano dai 18 ai 24 gradi circa in tutte le stagioni. Nel periodo invernale, da metà dicembre a metà febbraio, è più facile trovare qualche giornata ventosa, anche se la temperatura è sempre piacevole: un’ulteriore sfida in cui il golfista può decidere di cimentarsi. Il Golf di Porto Santo, 18 buche par 72 metri 6.434 e 9 buche pitch & putt, è stato inaugurato il primo ottobre 2004 da Alberto João Jardim e da Severiano Ballesteros.

A disposizione dei clienti anche un campo putting green e un chipping green di pratica di fronte alla club house, pro-shop e spogliatoio uomini e donne, bar-ristorante della club house con ottime varietà e qualità di cibo e menù italiano, a noleggio è possibile avere anche numerosi golf cart, carrelli elettrici, carrelli manuali, sacche da gioco e attrezzatura sportiva

VILLAGGI

Vila Baleira Thalassa Porto Santo

resort